Home » Blog » Viaggi » 10 luoghi della Puglia imperdibili

10 luoghi della Puglia imperdibili

3Shares

Se mi dovessero chiedere quale dei tanti viaggi ho preferito fin’ora fare, penso che risponderei: la Puglia!

Ad agosto 2016 abbiamo fatto un viaggio on the road in auto per 2 settimane in questa regione, ecco quello che più vi consiglio di fare: 10 luoghi della Puglia imperdibili!

10 luoghi della Puglia copertina

1. Il palio di Oria – Corteo storico e Torneo dei Rioni

corteo storico puglia

Ogni anno ad Oria (in provincia di Brindisi) si tiene, dal 1967, una manifestazione, si tratta di un torneo che coinvolge i 4 rioni di Oria in 5 gare di abilità.

Il giorno prima del torneo si tiene il corteo dove circa 1000 figuranti in costume (dame, cavalieri, giullari) accompagnano l’imperatore Federico II.

Quando: ogni anno nella seconda domenica di Agosto.

Tra l’altro l’anno scorso ci siamo casualmente trovati alla 50esima edizione, una vera fortuna!

Sul loro sito trovate tutte le informazioni necessarie riguardante l’evento.

2. Monteruga – la città fantasma

monteruga puglia

Tra Lecce e Brindisi si trova questo piccolo borgo abbandonato negli anni ’80, ora non è rimasto nulla se non una chiesa e gli alloggi abbandonati.

Se vi affascinano questo genere di cose non potete lasciarvi sfuggire questa piccola tappa!

Se poi, come è successo a noi, c’è del leggero venticello potreste anche trovarvi in un’atmosfera surreale con porte e finestre che cigolano.. vi assicuro che c’è da aver paura!

Spesso ci sono anche degli eventi, ma è molto più suggestivo vederla senza nessun altro accanto a voi.

(Più giù vi posto una mappa con tutti i posti che andrò a nominare piano piano, di modo da farvi rendere conto di dove si trovano.)

3. Egnazia – Rovine città greco/messapica

egnazia puglia

Se vi trovate nei pressi di Fasano non potete non vedere Egnazia e i suoi scavi, anche se non siete appassionati di archeologia vi consiglio di visitare questo parco.

Prendete la guida, inserite le cuffiette nelle orecchie, e cominciate a immaginare le costruzioni vere e proprie al posto di questi mattoncini.

Noi siamo andati sul tardi, quasi sulla chiusura, per evitare troppo affollamento e goderci a pieno il tour.

Il museo, cosa che ci interessava un po’ meno, è stato anche lui molto carino.

Attenzione agli orari, la biglietteria chiude 1 h prima della chiusura del parco.

AperturaPrezziDove
MUSEO
8.30 – 19.30 (Biglietteria 8.30 – 18.30)

PARCO ARCHEOLOGICO
Marzo: 8.30 – 17.30
Aprile – Settembre: 8.30 – 19.15
Ottobre: 8.30 – 18.00
Novembre – Febbraio: 8.30 – 16.30

E’ possibile visitare l’acropoli alle ore 10.30 e alle 12.30 escluso il martedì

TOMBA DELLE MELAGRANE
Dalle 9.30 alle 12.30 (ultimo ingresso 12.15)
Dalle 14.00 alle 17.00 (ultimo ingresso 16.45)

Visita Museo, Parco Archeologico e Tomba delle Melegrane:
Biglietto intero: € 8,00
Biglietto ridotto dai 18 ai 25 anni: € 2,00

Visita Museo e Parco Archeologico:
Biglietto intero: € 6,00
Biglietto ridotto dai 18 ai 25 anni: € 2,00

Visita Tomba delle Melegrane:
Biglietto intero: € 3,00
Biglietto ridotto: € 1,50
Ingresso libero fino a 18 anni

Qui le giornate ad INGRESSO GRATUITO.

Via degli Scavi, 87
72010
Savelletri (BR)

Tel. MUSEO: 080 4829056
E-mail: museoarch.egnazia@beniculturali.it

Sito ufficiale.



4. Otranto – Cava di Bauxite

Cava bauxite puglia

A sud-est di Otranto si trova questa bellissima ex cava di alluminio dove è possibile ammirare questo specchio d’acqua cristallino.

Raggiungerla non è difficile, a patto che abbiate la macchina, come quasi tutte le mete che vi sto elencando in questo articolo. Non la si vede direttamente ma svoltando in una stradina sicuramente noterete delle auto parcheggiate.

Lasciate l’auto, prendete il sentiero che si trova di fronte a voi, seguite la strada colorata di rosso come la bauxite.

Vi troverete di fronte a queste piccole montagnette di terra rossa e nascosta tra loro, vedrete la cava. (Comunque sulla mappa vi ho indicato il punto preciso, usate il navigatore!).

P.S. Non mettetevi scarpe a cui tenete, o comunque chiare.. io avevo le All Star bianche che ancora oggi sono di un rosso sbiadito!

Se volete rinfrescavi dal caldo torrido scendendo più giù c’è il mare!

Portatevi il costume e l’asciugamano per un piccolo tuffo a Baia dell’Orte.

5. Capo d’Otranto – Punta Palascia

Capo otranto puglia

Dopo esservi rinfrescati a Baia dell’Orte, prendete l’auto e guidate per 10 km circa, a poca distanza dalla cava trovate Punta Palascia, il punto più a Est del tacco d’Italia.

Dato che è veramente difficile riuscire a capire solo con il navigatore dove poter entrare con l’auto e parcheggiarla, vi consiglio di usare il trucchetto che vi ho spiegato nell’articolo, come organizzo un viaggio, nella parte di google maps e street view.

Per farvi un’idea di dove entrare, googlate Punta Palascia e cliccate su street view, oppure cliccate direttamente qui.

Voi con l’auto sarete sulla SP87, parcheggiate dove sulla mappa vedete la macchina nera (ce ne saranno altre se andrete in orari di punta e soprattutto a luglio/agosto) e proseguite a piedi sul percorso in discesa che vedete raffigurato in foto.

Se ci sarà bel tempo e poca foschia potrete addirittura vedere l’Albania difronte a voi!

Curiosità: questo è il punto dove geograficamente il Mar Adriatico si incontra con lo Ionio anche se molti pensano che sia a Santa Maria di Leuca!

6. Tricase – Quercia Vallonea

quercia puglia

Questa quercia è chiamata quercia dei cento cavalieri, è uno dei pochi esemplari rimasti importata dai monaci basiliani; ha più di 800 anni, ed è di dimensioni imponenti!

Purtroppo è rinchiusa dentro un recinto, quindi potrete ammirarla solo dall’esterno ma vi assicuro che se siete di passaggio da quelle parti vale la pena fermarsi quei 10 minuti ad ammirarla!

7. Punta Ristola – il vero tacco d’Italia

tacco italia puglia

Questo è il punto più a sud del tacco, anche se non c’è nessun cartello che ve lo dimostri.

Addirittura dicono ci siano giornate dove è possibile vedere la differenza di colore tra il mar Ionio e mar Adriatico (noi purtroppo non siamo riusciti a notarlo quel giorno), anche se, come vi ho detto sopra, ufficialmente la separazione dei due mari è a Capo d’Otranto!

Fateci un salto, così potrete dire di essere stati nel punto più a Sud d’Italia e in quello più a Est!


8. Parco Naturale delle Dune Costiere

dune costiere puglia

La Puglia ha così tante cose da offrire, che quando ho cominciato a cercare cosa vedere non volevo crederci!

È incredibile come si passi da un tratto di Puglia ad un altro completamente diverso!

Purtroppo ho avuto poco modo di vedere le Dune Costiere, sia per il vento forte che c’era quel giorno sia perché ci eravamo organizzati male in quel tratto… perché vi assicuro che qui c’è tanto da fare e vedere!

Vi consiglio, se avete tempo, di noleggiare una bici e farvi un bel tratto pedalando.

Oppure prenotare delle escursioni in gruppo per ammirare queste meraviglie e sentire da un esperto la loro storia.

9. Locorotondo – Gara Pirotecnica

locorotondo puglia

Ogni anno, durante la festa di San Rocco tra il 16 e il 17 agosto, si tiene la gara pirotecnica dove famosi fuochisti si sfidano per ricevere un premio.

Lungo via Nardelli (chiamata Lungomare, capirete perché una volta che sarete lì) si accalca così tanta gente per ammirare lo spettacolo, che vi consiglio di arrivare un pelo prima altrimenti non vi godrete per bene l’enorme scintillio nei cieli su tutta la Valle d’Itria.

N.B. Se non soggiornate a Locorotondo e dovete prendere la macchina, arrivate nel pomeriggio altrimenti non solo non troverete parcheggio o lo pagherete caro, ma rischiereste di rimanere imbottigliati nel traffico!

10. La strada per il Paradiso

strada paradiso puglia

Così è definita dalla guida Lonely Planet questo tratto di strada, e non ce lo siamo di certo lasciati sfuggire!

Non ci sono parole per descrivere questa strada provinciale che collega Polignano a Mare con Castellana Grotte.

Vi riporto le esatte parole di Lonely che meglio raffigurano questo pezzo di strada:

“Non sai se somiglia più all’ingresso di una villa o al primo atto di uno spettacolo di teatro in natura allestito da uno scenografo universalmente noto. In quale altro luogo potete ancora ammirare i guardrail di legno? Lungo quale altra strada si alternano con matematica precisione un pino e un cipresso?”

Nelle foto o nei video che ho fatto non rende minimamente questo spettacolo, vi consiglio di farla assolutamente e godervi il momento.

Se ci conoscete già, sapete benissimo che abbiamo una passione sfrenata per le guide Lonely Planet, infatti abbiamo usato questa guida per il nostro viaggio di 2 settimane per trovare questi luoghi della Puglia!

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Interrail lovers ✨ (@shakethetravel) in data:

Se anche voi la volete vi consigliamo, per risparmiare, di prenderla su Amazon ⤵

Oppure se restate sintonizzati spesso LP regala guide gratis o sono scontate al 50%, quindi dovete seguirci per forza! Qui trovate l’articolo con tutte le guide gratis attualmente mentre nella sezione degli sconti pubblichiamo sempre le offerte!

La Puglia è uno spettacolo della natura, non ci si stanca mai di vederla!

Se avete in mente di farvi un viaggio in questa splendida Regione non restate fermi in un posto, girate!

Più in là vi parlerò con calma di tutto il viaggio affrontato, come l’ho organizzato, cosa ho scelto di vedere, dove abbiamo soggiornato e mangiato.

I 10 luoghi della Puglia sulla mappa

Ecco a voi segnati i 10 luoghi della Puglia nominati, sulla mappa!

Conoscevate qualcuno di questi posti? C’è un luogo in particolare della Puglia che vi ha colpito?

Fatemelo sapere, sono curiosa di scoprirne altri!

Manchi solo tu!
Iscriviti alla newsletter per ricevere pdf e news sull'interrail!
Iscrivimi