Home » Blog » Interrail » Tips & tricks per uno zaino interrail perfetto!

Tips & tricks per uno zaino interrail perfetto!

135Shares

La ricerca che ogni persona è portata a fare quando è al suo primo interrail: “cosa porto nello zaino per l’interrail?”.

La prima volta è sempre un terno al lotto: non sai che zaino è più adatto, cosa portare, che scarpe indossare, se lasciare lo zaino vuoto o riempirlo fino all’orlo.

Scopriamo insieme tutti i trucchi e i suggerimenti per uno zaino interrail perfetto!

N.B. Leggete fino alla fine, vi regaliamo un PDF GRATIS per aiutarvi ad organizzare meglio il vostro zaino.

 SE TI SCOCCIA LEGGERE, IN QUESTO ARTICOLO CI SONO ANCHE 2 VIDEO! SCORRI GIÙ! 
Cosa portare nello zaino interrail shake the travel

Lo zaino interrail adatto

Il dubbio che attanaglia tutte le persone che hanno sempre viaggiato con una valigia da trascinare e non con uno zaino in spalla (mi ci sono trovata anche io ovviamente in questa situazione): trovare uno zaino adatto alle proprie esigenze.

Cominciamo con specificare la cosa più importante di tutte: dipende dalla tipologia di viaggio che si andrà ad affrontare.

  • quante settimane di viaggio starete in giro
  • la stagione della partenza (inverno ed estate sono più faticose, primavera e inverno sono invece più “leggere”)
  • se volete dormire con la tenda e il sacco a pelo, oppure solo con il sacco a pelo o ancora se preferite hotel/b&b/case
ESEMPIO DEI NOSTRI INTERRAIL CON RELATIVI ZAINI
📍 Interrail 1:
3 settimane – Europa dell’Est – Dal 3 al 21 agosto
Zaino utilizzato: 60L della Quechua, personalmente l’ho trovato scomodo da morire (più sotto vi dirò il perché).

📍 Interrail 2:
2 settimane – Portogallo (a/r in aereo) – Dal 21 agosto al 3 settembre
Zaino utilizzato: 40L della Quechua, molto più piccolo, leggero e comodo rispetto al 60L.

📍 Interrail 3:
1 settimana – Andalusia (a/r in aereo) – Dal 6 al 11 aprile
Zaino utilizzato: 40L della Quechua (come l’interrail 2).

Alcune caratteristiche che dovrebbe avere uno zaino:

cosa portare nello zaino 3

Schienale comodo, non che sia una tavola di legno
Tasche laterali spaziose e profonde
Cintura sul bacino per stabilizzare meglio il peso e magari una tasca (simil marsupio) piccola in cui inserire oggetti a portata di mano
– Un ulteriore tascone sopra, sempre per oggetti che servono immediatamente all’occorrenza
– Una delle cose più essenziali: l’apertura sul fondo, vi servirà nel caso ci sia bisogno di prendere oggetti che si trovano in basso nello zaino, di modo da non dover tirare fuori tutte le cose!


Gli zaini da noi utilizzati e i loro prezzi

Zaini di Davide (quindi da UOMO): lui ha 2 modelli Easyfit della Quechua presi alla Decathlon.

 portare nello zaino 4

Cosa sono i modelli Easyfit? È un sistema brevettato che permette di regolare lo zaino direttamente indossato, con un solo gesto, al meglio per la vostra morfologia: il tutto, per il massimo del comfort.

Inoltre i modelli Easyfit, rispetto a quello che vi farò vedere più giù mio da 60L, sono molto più compatti, comodi, hanno più cerniere e per certi versi sono di qualità migliore (costano anche un po’ di più).

Inoltre in questi modelli è inclusa la sacca antipioggia nel fondo dello zaino, mentre io l’ho dovuta comprare a parte a 9€!

Zaino Easyfit 70L
Zaino Easyfit 50L
*Purtroppo (e per fortuna) i modelli cambiano di anno in anno, così da migliorarli; quindi i link che vi riportiamo potrebbero essere di prodotti esauriti o che si trovano solamente in negozio.

Zaini di Sara (quindi da DONNA): io ho un easyfit da 50L e un forclaz da 60L.

Tornassi indietro probabilmente comprerei direttamente l’easyfit dopo essermi fatta 3 settimane con un sacco di patate addosso da 60L pesante ed enorme (allego foto).

Tutti gli zaini li abbiamo pagati intorno ai 50€/60€ eccezione fatta per il mio Easyfit da 50L che da 70€ l’ho pagato 29,99€ in super offerta e lo zaino arancione da 40L di cui si parlerò fra poco che invece di 50€ è stato pagato 14€.

Zaino Forclaz 60L
Zaino Easyfit da 50L (sostituito da questo modello azzurro)
*Purtroppo (e per fortuna) i modelli cambiano di anno in anno, così da migliorarli; quindi i link che vi riportiamo potrebbero essere di prodotti esauriti o che si trovano solamente in negozio.

Il modello da 40L che abbiamo entrambi è un Forclaz 40L air, più piccolo e con alcune caratteristiche in meno: non ha la cerniera né in fondo né sul davanti e le tasche laterali sono poco profonde.

Zaino MH500 40L
Zaino MH100 40L
* prodotti sostituti simili al nostro

Tutti questi prodotti sono basici, sicuramente un marchio migliore e famosissimo per gli zaini da trekking e che possono essere usati per l’interrail sono i Ferrino, qui siamo su livelli completamente diversi!

Se volete vedere due degli zaini nominati, ve li mostro nel video qui sotto ⤵

Cosa portare nello zaino

Ricordatevi una cosa importante, LA REGOLA DEL PIÙ: più lo zaino è grosso ➡ più andrete a riempirlo ➡ più avrete peso sulle vostre spalle ➡ più farete fatica.

Dopo che avete capito quale zaino comprare, è arrivata la parte più difficile: riempirlo senza strafare! (Io ad esempio nel primo interrail ho veramente esagerato, nel secondo sono riuscita a regolarmi ma si può sempre migliorare).


Organizzazione in sacchi

Per facilitare l’organizzazione delle cose ho comprato, sempre da Decathlon, un kit composto da 3 sacche in cui inserire i vestiti:

▪ Nel sacco small (26 x 10 x 20 cm) inserisco calze, mutande e reggiseni.
Se andate al mare/lago/terme c’è spazio anche per il costume! Valutate quante cose portare, eventualmente si possono sempre lavare o a mano o in lavatrice.

▪ Nel sacco medium (36 x 25 x 10 cm) porto magliette, canottiere, felpe ecc…
Pensate bene a dove andrete, se fa fresco o se ci sono sbalzi di temperatura. Anche nei treni o altri mezzi spesso fa fresco, quindi pensate a vestirvi a cipolla!

▪ Nel sacco large (41 x 31 x 10 cm) inserisco pantaloni, pantaloncini, gonne e leggings. Includo anche un pigiama da portare, e soprattutto non strafate con i pantaloni! Durano più a lungo di una maglietta, si possono utilizzare per più giorni e al massimo si lavano.

Se vedete che state cominciando a portarvi troppe cose, ponetevi questa domanda: è veramente necessario che io porti tutte queste cose?

Vi consiglio vivamente il kit dei 3 sacchi, ovunque lo compriate che sia di Amazon o di Decathlon, per mantenere un certo ordine nello zaino e soprattutto nel caso doveste tirare fuori un singolo capo di abbigliamento non dovrete uscire pazzi 😉

Fuori dai sacchi

  • Le ciabatte (niente scarpe doppie, a meno che di sera non vogliate uscire potete portarvi delle piccole scarpe di ricambio ma non che occupino troppo spazio!)
  • Asciugamani: 1 asciugamano XL in microfibra, 1 asciugamano M in microfibra, 1 asciugamano piccola e 1 per i capelli (non mi fa impazzire la microfibra ma almeno sono poco ingombranti. In ostello quasi sempre non ci sono gli asciugamani inclusi, si possono comunque noleggiare).
  • Se siete in primavera/estate: cappellino, per quando il sole batte veramente forte + occhiali da sole + crema solare (proteggetevi!!).
  • Se è autunno/inverno: cappello di lana e sciarpa.
  • Set denti: spazzolino, dentifricio, filo interdentale (serve anche per usarlo come stendino).
  • Pulizia e profumi vari: Deodorante (no spray se siete in aereo), spazzola, forbicine, rasoio e trucchi (se vi interessano).
N.B. Chiaramente se prendete l’aereo state attenti agli oggetti che si possono portare, che sia bagaglio da stiva o a mano! E rispettate la quantità dei liquidi nel caso di bagaglio a mano.

Se siete disposti ad aspettare un pochino di più su Aliexpress trovate dei sacchi carini ed economici:
➡ 6 sacchi da viaggio a 6,50€ circa
4 sacche per scarpe a 2€ circa


Cose che potreste portare, meglio se in formato mini-size

  • Asciugacapelli (se ce l’avete piccolo bene, altrimenti potete chiederlo nelle reception degli ostelli)
  • Collutorio (se siete fissati come me con l’igiene orale, meglio boccetta piccola)
  • Bagnoschiuma e shampoo (o comprate le mini-size o prendere le boccette da riempire)
  • Assorbenti (comprateli direttamente la oppure portatevi la coppetta)
  • Schiuma da barba (questa l’aveva portata Davide)
  • Sapone Marsiglia solido, (da valutare grandezza e peso)

Questa serie di oggetti che pensavo fossero indispensabili, in realtà vi servono solo a farsi spaccare di più la schiena; quindi andateci piano. Comprate le cose quando pensate che vi servano durante il viaggio.

Gli utilissimi

  • Antipioggia per lo zaino (se non è già incluso)
  • Ombrellino (potete decidere anche nel k-way o giacca antipioggia)
  • Lucchetto (alcuni ostelli non ti danno chiavi o lucchetti a disposizione per l’armadietto in camerata)
  • Presa multipla (compratela, perché una sola presa non vi basterà se avete tante cose tecnologiche da caricare)
  • Sacchetti (magari per mettere le cose sporche)
  • Marsupio e/o zainetto (un classico è quello Decathlon a 2,99€)
  • Borraccia (meglio se di acciaio)
  • La copia dei documenti (noi avevamo il backup su Google Drive)
  • Coltello e Forchetta (giuro che sono vitali in alcuni casi!)
  • Aspirine e altri farmaci utili

Un po’ meno utili, dipende


La roba tecnologica

  • Smartphone
  • Kobo/Kindle, per non portarsi i libroni dietro
  • Tablet (noi lo abbiamo usato per Netflix o vedere le informazioni)
  • Fotocamera/Videocamera
  • Caricatori di tutta la tecnologia
  • Cuffiette per la musica con sdoppiatore per ascoltarla insieme
  • Scheda SD (almeno 2) per le tante foto

Le cose ovvie, ma meglio specificare

  • Documenti in corso di validità
  • Pass interrail
  • Eventuali biglietti prenotati
  • Qualche soldo (noi paghiamo sempre con il bancomat dove possibile)
  • Tessera sanitaria
 Scopri la sezione SHOP dove ho raccolto tutto quello che consiglio di portare dentro uno zaino interrail. ❤ 
RICEVI GRATIS IL PDF CON I CONSIGLI PER ORGANIZZARE LO ZAINO PER L’INTERRAIL!
Apparirà una pagina: completa la form e avrai accesso al PDF.

Comunque non preoccupatevi se porterete troppe cose, il livello successivo sarà accorgersi dello sbaglio e salvarsi la schiena! 😛

Se avete qualche altro suggerimento da dare a noi e ai lettori, siete i benvenuti.

Preferisci guardare un video invece di leggere? Ho aperto anche un canale Youtube ⤵


POTREBBE INTERESSARTI: 

Non perderti gli ultimi articoli sull’interrail e la GUIDA COMPLETA!

135Shares
Ho scritto una guida per te che vuoi organizzare un interrail.
SCOPRILA ORA!