Home » Blog » Interrail » Itinerario interrail, il nostro viaggio

Itinerario interrail, il nostro viaggio

10Shares

Se penso alla definizione di interrail non mi viene in mente nient’altro che questo nostro meraviglioso viaggio, a differenza del secondo interrail affrontato, in un singolo paese, ben diverso da questa concezione.

In questo primo viaggio ho avuto un po’ di difficoltà nel cercare un itinerario interrail che fosse degno di essere chiamato tale, non trovavo consigli da nessuna parte o meglio erano presenti ma pochi.

È per questo che sono qui ora a scrivere, per condividere con tutti voi lettori il nostro itinerario interrail, le nostre tappe in treno per più di 7 paesi con lo zaino in spalla.

Continuate a leggere se siete curiosi!itinerario interrail copertina

Paesi toccati:
Italia – Slovenia – Ungheria – Slovacchia – Polonia – Germania – Repubblica Ceca – Austria – Italia

A chi è adatto questo itinerario interrail

Questo itinerario tocca qualche paese dell’Est Europa e qualcuno un po’ più a Nord, è stato creato con l’intento di spendere relativamente poco e di non incorrere in troppi turisti (a differenza di mete come Paesi Bassi, Francia, Inghilterra che tra l’altro avevamo già avuto modo di vedere).

Scopriamo insieme a chi è adatto questo viaggio!

Se cercate un interrail con:

  • una durata di 3 settimane
  • una spesa che si aggira intorno ai 1000-1200€ a testa (tutto incluso: pass, ostelli/hotel, cibo)*
  • percorrenza dei viaggi in treno che variano di durata, dal notturno di 10 h ai regionali di 2h
  • differenti posti da visitare, dai laghi alla città
  • un clima più fresco/freddo rispetto alla nostra Italia

*Tenete conto che questi prezzi sono indicativi: dipende soprattutto da quanto tempo prima prenotate e/o da dove partite. Ad esempio noi abbiamo prenotato a inizio Aprile pass e ostelli per viaggiare ad Agosto!

 SE PREFERITE ASCOLTARE ANZICHÉ LEGGERE: TROVATE IL NOSTRO ITINERARIO NELLE STORIE IN EVIDENZA SU INSTRAGRAM! 

 

Tipologia di pass utilizzato

Per il nostro interrail abbiamo utilizzato un Global Pass di seconda classe, della durata di 1 mese con a disposizione 7 viaggi, con data di partenza il 3 agosto 2017 e scadenza 3 settembre 2017.

Scopri le diverse tipologie di pass!

Non sempre abbiamo utilizzato i treni, infatti quando capita di trovare pullman o altri mezzi con prezzi più convenienti è meglio risparmiare i viaggi a disposizione!

Ne parliamo nell’articolo su come organizzare un interrail con i controca**i! 😉



Tappe interrail

La durata totale del nostro interrail è stata di 21 giorni.

Le città che abbiamo toccato sono state 9, ma non con tutte abbiamo sfruttato il nostro pass interrail preferendo (e risparmiando anche) il pullman.

Spesso e volentieri è utile programmare con anticipo le tappe da toccare e vedere se ci sono altri mezzi a disposizione per muoversi di città in città.

Ad esempio: per muoverci da Cracovia a Breslavia abbiamo preso un pullman a 3€ circa senza dover buttare un viaggio del nostro pass inutilmente.

Prima tappa: Slovenia

 Milano – Lubiana 

Un treno diretto per Lubiana (da Milano) non esiste, quindi l’unico modo per arrivarci è facendo un cambio!

Milano – Trieste
FRECCIAROSSA 9707
07:45 – 12:08

Trieste – Ljubljana
BUS 2
12:55 – 14:35

I frecciarossa sono treni a prenotazione obbligatoria, quindi tramite il sito di Trenitalia siamo riusciti a prenotare il posto al costo di 10€ ciascuno.

Tutte le informazioni per prenotare i posti sui treni!

Mentre il Bus 2, nonostante sia un pullman, è possibile prenderlo per arrivare a Lubiana con l’interrail, anche questo con obbligo di prenotazione (4€ a testa).

Questo pullman, a differenza del frecciarossa, abbiamo dovuto prenderlo tramite il sito di interrail pagando una commissione di 8€, interrail ci ha poi spedito a casa il biglietto!

Per evitare la prenotazione è possibile prenderlo una volta giunti in stazione, ma non abbiamo voluto rischiare trattandosi di un periodo come Agosto.

📍 Cosa abbiamo fatto in Slovenia?

🚅 Scopri quali treni necessitano di prenotazione



Seconda tappa: Ungheria

 Ljubljana – Budapest 

FT 247
09:08 – 17:21

La prenotazione è consigliata, ciò significa che è possibile salire sul treno senza prenotare ma nel caso fossero tutti occupati si starà in piedi.

Noi abbiamo preferito non prenotare, e una volta arrivati in stazione abbiamo chiesto consigli sull’affluenza della gente per quella tratta di treno. La signora, molto gentilmente, ci ha spiegato che era abbastanza alta e ci ha consigliato di prenotare così abbiamo preso per 3,50€ a testa il posto.

Tutto sommato, potevamo anche non farlo.. c’erano molti posti liberi a disposizione.

📍 Cosa abbiamo fatto in Ungheria?

Terza tappa: Slovacchia

 Budapest – Bratislava 

FLIXBUS
16:50 – 19:40

Per questo viaggio non abbiamo usato il pass interrail, ma preso Flixbus dato che abbiamo pagato, con uno sconto, 5€ a testa.

Leggi come prenotare un viaggio con Flixbus.

È proprio in questi casi che non vale la pena sprecare un viaggio del pass!

📍 Cosa fare in Slovacchia

Quarta tappa: Polonia

 Bratislava – Cracovia 

EN 403
23:01 – 07:08

Si tratta di un treno notturno, ottimo per coprire le lunghe distanze ed evitare di pagare un hotel/ostello.

I treni notturni hanno l’obbligo di prenotazione (11€ a testa in questo caso, ma possono variare).

Purtroppo l’abbiamo dovuto fare tramite il sito interrail pagando 8€ di servizio (se siete in tante persone consiglio di prenotare tutti insieme perché il costo di 8€ almeno lo dividete!).

Se non sapete come fare, vi spiego come prenotare!

Comunque è stato un viaggio relativamente comodo, in una cuccetta a 6 posti… peccato l’inconveniente di essere arrivati con 4h di ritardo!

📍 Cosa abbiamo visto in Polonia

 Cracovia – Breslavia 

POLSKI BUS
07:20 – 10:30

Dopo aver visto Cracovia in 4 giorni, siamo partiti per Breslavia. Data la poca distanza e il bassissimo costo, abbiamo preso un pullman con la compagnia Polskibus.

A soli 2,50€ a testa abbiamo coperto 300km circa! Il pullman comodissimo e orario rispettato.

Questo viaggio l’ho prenotato a Milano con anticipo dal loro sito. una volta che avevamo stabilito le tappe e prenotato gli hotel.



Quinta tappa: Germania

 Breslavia – Dresda 

Os 5790
06:14 – 10:00

In realtà questo treno sul sito interrail prevedeva un cambio a Goerlitz. Una volta arrivati in stazione abbiamo chiesto al controllore come mai fosse un diretto: a volte capita che faccia un cambio, altre volte no!

Diversamente dai piani quindi questo treno andava direttamente a Dresda (fortunatamente) e senza obbligo di prenotazione.

Quello stesso giorno abbiamo sfruttato il treno per andare a vedere i Bastei nel pomeriggio! Questo perché potete fare più viaggi in uno stesso giorno che vanno dalla mezzanotte alla mezzanotte.

Scopri cosa si intende per 1 giorni di viaggio.

Sesta tappa: Repubblica Ceca

 Dresda – Cesky Krumlov 

Dresda – Praga
Praga – Ceske Budejovice
Ceske Budejovice – Cesky Krumlov

Abbiamo fatto 2 cambi per poter arrivare a Cesky Krumlov, il viaggio infinito ma ne è valsa la pena!

Anche solo l’ultima tratta da Ceske Budej. a Cesky Krumlov meritava di essere vista, si viaggia in un binario unico immersi nel verde e alberi altissimi!

Tutti questi treni non hanno l’obbligo di prenotazione.

Settima tappa: Austria

 Cesky Krumlov – Vienna 

Cesky Krumlov – Ceske Budejovice
Ceske Budejovice – Ceske Velenice
Ceske Velenice – Vienna

Anche in questo caso treni senza obbligo di prenotazione, ma sempre con i cambi da dover fare.

Ottava tappa: Italia

 Vienna – Milano 

Non essendoci il diretto abbiamo preso il treno
Vienna – Venezia
06:25 – 14:05

Questo treno aveva l’obbligo di prenotazione, prenotabile direttamente dal sito di Trenitalia al costo di 9€ a testa.

L’unica cosa è che essendo un treno che partiva dall’estero, Trenitalia non ci ha dato il biglietto elettronico o il codice PNR ma abbiamo dovuto stamparlo alle macchinette automatiche in stazione (stampato prima di prendere il primo treno del nostro viaggio, alla stazione di Milano).

Inoltre abbiamo sfruttato il fatto che il treno diurno si fermasse a Venezia per stare li 5h e vedere la città!

 Venezia – Milano  FRECCIAROSSA 9762
19:50 – 22:00

Per tornare a casa, lo stesso giorno, abbiamo preso il Frecciarossa con obbligo di prenotazione di 10€ a testa! Era possibile prendere anche il regionale senza dover pagare il posto, ma la stanchezza era troppa dopo un lungo viaggio!

La mappa del nostro itinerario interrail

Ecco il nostro itinerario interrail sulla mappa, per chiarirvi meglio le idee! Spero di avervi ispirato in qualche modo!

Voi avete qualche programma di viaggio in mente? Condividetelo con noi!

LEGGI ANCHE:

Manchi solo tu!
Iscriviti alla newsletter per ricevere pdf e news sull'interrail!
Iscrivimi